lunedì 25 gennaio 2016

Il grigio, una sfumatura immancabile


Erano il bianco e il nero, due categorie estreme, in mezzo alle quali si stendeva una serie impressionante di sfumature di grigio. (Giorgio Faletti)

Era da tempo che volevo scrivere un post su questo magnifico colore, il grigio, composto al 50% da bianco e 50% di nero. Ha una serie infinita di sfumature chiaramente ed è considerato insieme a bianco, nero e marrone, colore neutro. Contrariamente a come appare ai nostri occhi contiene tutti e tre i colori primari in percentuali variabili che possiamo vedere in questa utile tabella:





Il grigio è un colore che si presta all'inserimento nei contesti di vita comune sia a casa che sul lavoro: a casa ci permette di avere una base consistente (più del bianco), sulla quale lavorare e creare lo stile che vogliamo attribuire allo spazio. Sul lavoro invece viene utilizzato per stimolare la creatività e non interferire in modo negativo sul nostro lato emotivo, difficilmente troverete uffici con le pareti color rosso, che viene attribuito alla passionalità e all'aggressività, può innervosire anzi che facilitare il nostro corpo e la nostra mente a “produrre”.
La cromoterapia indica il colore grigio come il più adatto per gli arredi delle occasioni pubbliche formali.




Molti siti web hanno uno sfondo grigio chiaro. Provate ad immaginare cosa vi racconta la schermata di un sito web grigio...io subito penso alla finezza, all'eleganza, alla ricchezza, mi trasmette fiducia. Commercialmente, per chi deve proporre dei prodotti attraverso una vetrina on-line ricorre al grigio chiaro, risalta le caratteristiche del prodotto e ne esalta il potenziale.




Notate come l'occhio si dirige verso lo spunto di colore, la base è neutra e spicca solo “Henri Matisse”

In architettura, molti artisti hanno lasciato le loro “opere” grigie, lasciandole cemento a vista. Le Corbusier ne è un pioniere, naque anche una corrente, il Brutalismo che esaltava la rudezza del cemento. A Londra, il Royal National Theatre progattata da Sir Denys Lasdun vi sembrerà parte dell'arredamento urbano, tanti di voi ci saranno passati e avranno trovato la struttura perfettamente inserita.

Nell'arredamento, così come nella moda, il grigio è un colore di grande utilità, cambia volto più di ogni altro colore. E’ inoltre il più indicato per giocare con accostamenti tono su tono che spaziano dal bianco luminoso al nero velato. E’ particolarmente indicato nella versione chiara e lucida per ambienti non troppo grandi e non troppo luminosi. Se si vuole optare per la versione scura e opaca è meglio avere a propria disposizione spazi ampi e per non incupire eccessivamente la casa, riservate le tonalità scure per una parte della parete.


Il grigio rappresenta una base perfetta facilmente accostabile ad ogni stile. Se abbinato al bianco o al beige risulta molto sofisticato, così come se abbinato a tutte le sue gradazioni.
Permette di mischiare, senza appesantire, tessuti di ogni tipo, mobili dai colori vivaci mantenendo una perfetta armonia d’insieme.
Se le pareti e i pavimenti diventano un contenitore neutro gli arredi sono in grado di acquistare maggiore forza e intensità. La sensazione è che si stacchino dal fondo ma comunque senza perdere di eleganza.

Vediamone degli esempi:

http://kessinhouse.com/collections/amanda-lane-geo-tribal-gray
https://it.pinterest.com/mddsouza/baby-room-ideas/





https://it.pinterest.com/pin/468796642431837419/


http://www.designmag.it/foto/10-idee-per-il-colore-delle-pareti-in-soggiorno_5873.html




Vi indico il link di un sito interessante, dedicato all'arredamento interno ed esterno e sul quale trovare spunti e prodotti unici, il sito è www.houzz.it
Per sapere meglio come funziona ecco un post di Lorenzo Tomada, che lo spiega molto bene, http://www.lorenzotomada.it/houzz-com-che-cose-come-funziona-il-portale-dellinterior-ed-exterior-design.html


...PER CONCLUDERE...

OK:
- Una volta scelto il grigio adatto per il vostro ambiente, studiate in anticipo anche il mobilio (neutro) scelto per il contesto, in modo tale che sia creata la base e che, nel caso decideste di cambiare, non vi troviate legate a mobili indispensabili ma che non vi piacciono più. l'obiettivo è quello di poter cambiare nel caso i soprammobili, i quadri, le luci, insomma gli oggetti che rappresentano uno stile piuttosto che un altro.
- lasciate dei bordini bianchi tra parete e soffitto, risultano eleganti alla vista.

KO:
- Tonalità di grigio troppo scure, scegliere una parete sola per la tonalità più scura.
- Accozzaglia di oggettistica multicolore, meglio un progetto cromatico che non conti più di tre colori totali, tra parete, pavimento e mobilio più uno o due che si sposano con il resto e che danno un tocco di colore extra (oggettistica).
- Grigi che non si sposano con il pavimento, scegliete la sfumatura più o meno calda, che si integri con il vostro pavimento.


Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...